Come arredare un ufficio: Reception โ€“ non solo estetica.

La reception e' sicuramente il primo arredo che viene notato dal visitatore ed e' un importante biglietto da visita quando si punta ad avere un ambiente che ispiri professionalità.

La reception e' sicuramente il primo arredo che viene notato dal visitatore ed e' un importante biglietto da visita quando si punta ad avere un ambiente che ispiri professionalità.

Negli ultimi anni sono molti i produttori di arredamento per ufficio che hanno proposto banconi con sagomate curve anche se si sta tornando a forme diritte, più semplici da inserire nei piccoli spazzi.

Troppo spesso però si privilegia solo l'estetica del prodotto dimenticandoci che la reception e' anche una postazione di lavoro e che come tale deve essere a norma di legge e rispettare canoni di funzionalità e comodità.

Come tutte le scrivanie anche quella del bancone all'ingresso dovrà avere un piano di lavoro in un materiale non riflettente possibilmente non bianco, avere un altezza di circa 72-74 cm, essere possibilmente regolabile in altezza per meglio adattarsi all'operatore che la utilizzerà.

Il cablaggio potrà essere accessibile da uno sportello sul piano di lavoro, preferibile al classico forno passacavi tondo. Le sue dimensione dovranno essere tali da poter gestire le prese in maniera semplice e senza doversi infilare sotto la scrivania.

Molto in voga in questi anni sono le reception con illuminazione integrata tramite luci al neon o led. Esteticamente la resa e' notevole ma nascondono un insidia: la luce emanata non deve essere per nessun motivo rivolta verso l'operatore. Questa condizione, oltre che rendere fuori norma il prodotto, ne pregiudicherebbe la comodità affaticando la vista dell'operatore che se ne troverebbe abbagliato.

Particolare attenzione bisogna prestare anche alle reception curve. Oltre ai già citati problemi di ingombro bisogna stare attenti che il raggio di curvatura interno del piano di lavoro non sia troppo accentuato. In tale situazione i braccioli della seduta potrebbero impedire il corretto avvicinamento al bordo della scrivania costringendo l'operatore a una postura scorretta.

Tale problema può essere risolto con dei braccioli regolabili ma non tutte le sedie dattilo permettono una escursione tale da far si che il bracciolo possa passare sotto il bordo inferiore del piano di lavoro.

Per informazioni contattaci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.