Dividere gli spazi in ufficio con il vetro

Le partizioni con pareti divisorie vetrate sono ormai diventate comuni negli ultimi 10 anni. La loro qualita' principale e' la leggerezza estetica che permette di suddividere spazi creando comunque l'idea di open-space.

Le partizioni con pareti divisorie vetrate sono ormai diventate comuni negli ultimi 10 anni. La loro qualita' principale e' la leggerezza estetica che permette di suddividere spazi creando comunque l'idea di open-space.

L'ufficio arredato da questi prodotti da un idea piu' dinamica e moderna e mostra al visitatore, con una sola occhiata, l'interezza dello spazio lavorativo.

La parete monovetro e' composta da piu' lastre di cristallo affiancate e tenute assime grazie a dei profili in alluminio posizionati a terra e a soffitto e a guarnizioni in policarbonato trasparente tra una lastra e l'altra.

Progettare un ambiente con questo tipo di parete e' molto semplice dal lato pratico, in quanto gli elementi costitutivi del prodotto sono molto pochi, ma dal lato estetico e funzionale bisogna stare attenti a non cadere in alcuni facili errori.

Ambienti molto grandi suddivisi solo con elementi vetrati porta "All'effetto acquario" dove la minima privacy non e' garantita. Inoltre il potere fonoassorbente di una lastra di vetro e' minimo e se non integrato adeguatamente si rischia di creare ambienti con un certo inquinamento acustico che mina l'efficienza dell'ambiente di lavoro.

Il mio consiglio e' l'utilizzo di questo tipo di parete integrandola con prodotti piu' tradizionali (pareti divisorie e attrezzate) oppure negli spazi piu' piccoli dotare le lastre di serigrafie (le righe sono le piu' comuni ma c'e' ampio spazio alla fantasia) che siano una parziale barriera visiva senza pero' togliere luminosita' agli ambienti intorno.

Per situazioni particolari dove e' necessaria trasparenza e riservatezza esistono pareti composte da due lastre di vetro posizionate a pochi centimetri di distanza l'una dall'altra a formare una "Vetrocamera". Le caratteristiche di poca fonoassorbenza vengono compensate dalla quantita' di materiale. Soluzione esteticamente molto valida ma con costi medio/alti.

Per informazioni contattaci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.