Pareti mobili o cartongesso?

La spesa principale tra gli arredi per ufficio e' sicuramente l'acquisto e l'istallazione delle interpareti. Molti quindi preferiscono le pareti in cartongesso rispetto a quelle mobili puntando sul risparmio. Ma e' veramente cosi?

La spesa principale tra gli arredi per ufficio e' sicuramente l'acquisto e l'istallazione delle interpareti. Molti quindi preferiscono le pareti in cartongesso rispetto a quelle mobili puntando sul risparmio. Ma e' veramente cosi?

Iniziamo con il dire che per dividere un ambiente con una parete in cartongesso e' necessario una DIA e quindi un professionista che si occupi ti tutti i processi burocratici.

Nel caso non si presenti questo documento si va incontro a sanzioni nel caso si verifichino incidenti durante le fasi di cantiere e diventera' difficile l'affitto e la rivendita' dell' immobile se non demolendo l'interparete e ripristinando la pianta originaria. Tutto cio' non e' necessario con le pareti mobili (nella foto) in quanto, cosi come dice il nome, non sono partizioni fisse. Vengono quindi paragonate piu' ad un elemento di arredo.

Sempre in tema di mobilita' le pareti qui sopra fotografate possono facilmente essere riconfigurate nel tempo sia nella posizione che nella loro composizione (ad esempio un modulo vetrato puo' diventare completamente cieco).

Un altro elemento di rilievo e' il fatto che se si necessita di inserire una presa bastera' fare un foro su un pannello di trucciolare mentre i cavi potranno essere alloggiati con facilita' nella struttura che e' completamente smontabile. Ovviamente una parete in cartongesso questa possibilita' non c'e' l'ha e una volta istallata modificarla vuole dire demolirla in parte. Demolire non e' un processo privo di costi perche' il materiale demolito va smaltito in modi specifici e quindi con dei costi inoltre si consideri la polvere che sicuramente si depositera' in tutto l'ufficio (costi per le pulizie) e l'inevitabile imbiancatura che sara' necessaria.

Sempre parlando di imbiancatura la parete mobile non ne ha bisogno e da autorevoli studi e' dimostrato che in 7 - 8 anni il costo di manutenzione del cartongesso raggiunge quello delle pareti in legno con lo svantaggio che nel tempo continuano a costare.

Infine consideriamo il vantaggio delle pareti attrezzate (nella foto) che oltre a tutti i vantaggi elencati hanno anche quello di riassumere in un unico prodotto (e costo) la divisione degli ambienti con l'archiviazione.

Fatte queste valutazioni bisogna capire quale sara' l'uso nel tempo dell'ambiente di lavoro e provare a prevedere le necessita' future. Per esempio la zona riservata ai bagni difficilmente si modifichera' nel tempo quindi le pareti in cartongesso sono le piu' indicate mentre per la divisione di due uffici e' raccomandata la parete mobile anche per il solo fatto di poter riconfigurare l'impianto elettrico con facilita'.

Per informazioni contattaci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.