News su gli arredi per ufficio

La pandemia che si è scatenata quest’anno a livello mondiale ha colpito duramente il cuore produttivo del nostro paese. Le aziende hanno dovuto correre ai ripari accelerando l’applicazione di soluzioni e forme di lavoro a distanza alle quali fino ad oggi si era ricorso solo in rari casi.

Le pareti divisorie attrezzate rappresentano un grande vantaggio sotto il profilo del risparmio di spazio e dei costi per la realizzazione di divisioni interne negli spazi di lavoro.

Soprattutto nei lavori più piccoli il costo del montaggio ha un incidenza importante. Il suo costo a volte stupisce soprattutto a fronte dell'acquisto di pochi elementi e non sempre si tiene presente che per un servizio di buon livello oltre alla strada per andare e tornare dall'ufficio del cliente (soprattutto nel traffico di una citta come Milano) e il tempo effettivo del montaggio, bisogna calcolare il tempo per trasportare (molte volte a mano) gli arredi al piano, il tempo per la suddivisione e la raccolta degli imballi e il loro trasporto in discarica.

La crisi ha fatto tramontare moltissime realtà nel settore dei mobili per ufficio e anche a Milano pur essendo la capitale economica del paese le aziende del settore sono diminuite sensibilmente.I produttori più innovativi sono riusciti però a farsi strada in un mercato molto difficile e al salone del mobile appena concluso hanno presentato alcuni concetti che rappresentano delle piccole rivoluzioni.