Nuovi modelli di poltrone per ufficio dal salone del mobile di Milano

Sedersi bene e comodi quando si sta lavorando e' ormai un concetto sdoganato e le nuove linee di sedute per ufficio presentate durante il salone del mobile di Milano ne sono la prova più lampante.

Sedersi bene e comodi quando si sta lavorando e' ormai un concetto sdoganato e le nuove linee di sedute per ufficio presentate durante il salone del mobile di Milano ne sono la prova più lampante.

Tutte le sedie ormai sono dotate di meccanismi a contatto permanente o syncronizzato di ultima generazione che permettono una postura corretta fondamentale non solo in termini di legge ma anche per permettere all'operatore la concentrazione più adeguata durante l'orario d'ufficio.

Lo schienale e' sempre dotato di un "aggiustamento" lombale per adattarsi all'altezza della persona e far si che la schiena sia sempre a contatto con la seduta.

Un altra novita' dal salone di Milano sono i braccioli "3D". In passato il bracciolo risultava spesso un elemento di disturbo in quanto batteva contro il bordo della scrivania e non era possibile farlo passare sotto. Oggi non solo e' possibile avere una poltrona per ufficio con braccioli regolabili in altezza ma anche in profondità e in larghezza aumentando di fatto le dimensioni della poltrona.

Un occhio di riguardo e' stato dato anche ai tessuti utilizzati per i rivestimenti con largo uso di prodotti ignifughi e tessuti naturali visto l'aumentare delle allergie da contatto.

Infine un attenzione particolare alla protezione dei pavimenti. Le vecchie poltrone per ufficio dotate di ruote in nylon tendevano a rovinare i pavimenti graffiandoli o usurandoli soprattutto in prossimità delle postazioni di lavoro. Oggi il problema e' risolvibile utilizzando una gommatura che pur permettendo un perfetto movimento della ruota, non graffia i pavimenti più teneri.

Se desideri saperne di più su gli ultimi modelli di poltrone per ufficio, scrivici utilizzando il form a lato oppure contattaci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.