La Scrivania Regolabile per Lavorare in Piedi? Più energia e produttività

Chi lavora in piedi davanti a una scrivania è più energico e più produttivo di chi sta seduto tutto il giorno alla tradizionale postazione di lavoro. Lo conferma uno studio realizzato da alcuni ricercatori presso l'Università di Sydney. Come si legge anche sul 'Mail online', la dott. Josephine Chau ricorda che "non è possibile né consigliato modificare le proprie abitudini da un giorno all'altro. Il corpo deve abituarsi lentamente a dei cambiamenti”.

E' un po’ come quando ci si prepara per una maratona - sostiene l'esperta - non è pensabile che dalla sera alla mattina si inizi subito a correre 42 km. L’organismo deve piano piano abituarsi. L'ideale sarebbe iniziare con circa due ore al giorno in piedi”. Una raccomandazione valida non solo per la vita quotidiana, ma anche per le giornate (e gli anni) che si trascorrono sul luogo di lavoro.

L’altezza ideale di una Scrivania

Le scrivanie alte, al giorno d’oggi, sono sempre più diffuse nelle zone meeting. Nelle riunioni, una scrivania utilizzata con un’altezza di circa 100-105 cm permette a chi la utilizza di poter stare in piedi oppure seduto su degli sgabelli, mantenendosi alla stessa altezza degli altri partecipanti all'incontro ed evitando di porsi ad un livello più alto.

Ma in termini generali, la scrivania ideale dovrebbe poter avere un’altezza tale che sia adattabile senz’altro alla sedia da ufficio, ma che permetta di lavorarci anche in piedi.

Le Scrivanie Regolabili in altezza

Una scrivania è regolabile in funzione delle caratteristiche fisiche di chi la utilizza. L’altezza di una scrivania è di 74 cm (+/- 2 cm).

Lavorare in modo prolungato e seduti tutto il tempo non è affatto consigliato. E allora quale sarebbe la soluzione più indicata? Alternare fra lo stare seduti e lo stare in piedi e, quindi, assumere una postura dinamica per un maggiore confort in ufficio. 

Da questo punto di vista, le scrivanie regolabili in altezza hanno una funzionalità che consente a chi la utilizza di adattarla alle mansioni che deve svolgere.

Che l’ufficio sia un open space, oppure un luogo di lavoro tradizionale, con questo tipo di scrivania si evita di adottare una posizione sedentaria nel corso di tutta la giornata lavorativa.

Le scrivanie regolabili possono essere elettriche oppure manuali, lasciando grande libertà ai collaboratori o ai dipendenti e garantendo loro una maggiore produttività al lavoro.

Le scrivanie per ufficio con un sistema di movimentazione elettrica sono sempre state un prodotto di nicchia con un design senza troppe pretese.

Negli ultimi anni c'è stata un inversione di tendenza da parte dei produttori che hanno iniziato ad investire su un idea che all'estero è già assimilata da tempo, inserendo sul mercato nazionale prodotti belli e con costi più vicini al mercato.

Negli uffici tradizionali tuttavia, la maggior parte delle scrivanie non sono regolabili in altezza, ma sono piuttosto pensate basandosi sull’altezza media degli operatori.

Una scrivania troppo bassa può provocare le lombalgie, una troppo alta invece è responsabile di disturbi legati alla cervicale. 

E’ essenziale quindi che il tavolo sia regolabile per adattarsi alla statura delle persone che la usano.

Perché scegliere una Scrivania Regolabile?

Passare molte ore seduti può causare problemi di salute. Il 37% delle patologie che limitano le risorse umane di un azienda, sono riferibili a problemi dell'apparato muscolo scheletrico.

Una scrivania la cui altezza non è regolabile alla statura di chi vi lavora potrebbe portare a patologie che inevitabilmente influenzerebbero la produttività.

Inoltre, alternare i momenti in cui si è in piedi e si è seduti in un ufficio porta a ridurre la sedentarietà dei lavoratori e tutti i mali che ne derivano.

Con la norma UNI EN 527-1 vengono classificate le scrivanie per ufficio in relazione alla facilità con cui l'utente può cambiare postura.

E’ interessante considerare che in alcuni Paesi, come ad esempio in Danimarca, le scrivanie regolabili in altezza sono imposte a livello normativo nelle aziende: qualsiasi impiegato che lavora più di 20 ore settimanali deve per legge disporre di una scrivania regolabile.

Google e Facebook, i colossi della Silicon Valley, hanno già da qualche anno provveduto a fornire ai propri dipendenti soluzioni di questo tipo

La Scrivania Regolabile: una soluzione per i problemi di salute

Naturalmente, dotare un ufficio di scrivanie regolabili in altezza implica dei costi, ma è importante guardare prima di tutto al benessere dei dipendenti e collaboratori sul luogo di lavoro.

Per benessere s’intende in primo luogo la necessità di garantire ai lavoratori un maggior livello di concentrazione, ma nel contempo anche la libertà di interrompere una sedentarietà prolungata.

La possibilità di lavorare un po’ in piedi e un po’ seduti migliora la circolazione sanguigna e favorisce la produttività dei lavoratori.

Essere poco attivi sul luogo di lavoro potrebbe portare a sviluppare maggiori problemi di salute che sono legati a uno stile di vita sedentario.

Tutti questi problemi legati alla salute possono essere superati con un approccio leggermente più dinamico sul luogo di lavoro, a partire dall’uso delle scrivanie regolabili.

Se vuoi saperne di più sui nostri modelli di scrivanie regolabili per ufficio vieni a trovarci nella nostra sede di Milano, contattandoci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.