Scrivanie con il piano di lavoro bianco: sono a norma?

Le aziende di mobili per ufficio propongono nel loro catalogo un’ampia scelta di scrivanie da ufficio bianche. Le opzioni sono molte: dalla scrivania bianca in pino massiccio con 2 cassetti  dal look sobrio ed essenziale, alle popolarissime scrivanie ikea bianche per dare uno stile moderno all’angolo di lavoro, stimolando allo stesso tempo la creatività dell’usuario.

Scrivanie con il piano di lavoro bianco: sono a norma?

La differenza a volte sta nella cura dei dettagli, come effetto doghe, disegni e finiture che rendono la scrivania un elemento che contribuisce al design moderno ed elegante dell’ambiente di lavoro.

Legge 626 e Scrivanie Bianche

Le aziende prima d’imbarcarsi nell’acquisto di scrivanie bianche dovrebbero però tenere in considerazione le norme che ne regolamentano l’uso, per non esporsi ai rischi di mancato adempimento della legge antinfortunistica attualmente in vigore.

La legge 626/94 applicata con decreto legislativo 81/08 definisce le normen relative alla sicurezza sul lavoro, includendo, tra le altre cose, le linee guida che stabiliscono l’uso dei videoterminali e le caratteristiche delle scrivanie da lavoro. Le indicazioni sono basate su norme nazionali ed internazionali. 

Tra queste sono comprese le linee guida relative all’organizzazione degli ambienti di lavoro, la disposizione della scrivania e degli strumenti vari, la posizione da assumere per evitare disturbi muscolo-scheletrici, ecc.

Offerta Scrivania Direzionale da Ufficio Twist

Prezzo listino: € 700,00

Prezzo in offerta: € 350,00 + iva

La Scrivania da Ufficio ideale: caratteristiche e colore

Secondo questa legge la scrivania deve essere sufficientemente ampia per poter contenere tutti gli strumenti di lavoro e relativi accessori e per poter appoggiare gli avambracci quando si lavora con un videoterminale.

Vi è inoltre una nota che indica che la scrivania deve “avere il colore della superficie chiaro, possibilmente diverso dal bianco, ed in ogni caso non riflettente”.

Inoltre i bordi devono essere smussati ed il mobile deve essere costruito di materiale permeabile al vapore e pulibile.

L’utilizzo da parte del legislatore della parola ”possibilmente” apre all’interpretazione del testo della legge, ma se ci limitiamo a quanto scritto dobbiamo dedurre che il colore bianco sia “fuori norma”.

Le agenzie che si occupano di certificare gli ambienti di lavoro interpretano alla lettera la legge e per questo considerano la scrivania bianca non adatta per coloro che passano molte ore davanti al computer. I datori di lavoro faranno dunque bene a tenere a mente la legge prima di arredare il proprio ufficio per evitare di incappare in inconvenienti di questo tipo.

È importante precisare che non tutto l’arredamento da ufficio è vincolato a questa norma. Infatti i piani da lavoro, tavoli da ufficio, le  postazioni dei collaboratori che non svolgono un attività predominantemente al computer, gli armadi ecc, possono essere tranquillamente di colore bianco.

Quale Scrivania da Lavoro scegliere: le varie Tipologie

In ogni caso per la scrivania da lavoro esistono tante tipologie, colori e materiali da dare a chiunque l’imbarazzo della scelta. Ciò che conta è che la scrivania da ufficio abbia la giusta altezza e dimensioni per poter lavorare al meglio.

A seconda dei gusti di ognuno si potrà poi scegliere tra una scrivania in vetro o legno, scrivania in cristallo o una raffinata scrivania decapata in legno massello con ripiano naturale.

Si può passare così da uno stile più moderno ad uno vintage, fino ad arrivare alle scrivanie pieghevoli che permettono di ottimizzare gli spazi in ufficio.

E tu quale scrivania vorresti?

Per scoprire le nostre proposte, contattaci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.