Progetto Umanitaria: come arredare l'Ufficio per il Terzo Settore

Quando si pensa ad una associazione del terzo settore è facile pensare di avere a che fare con dilettanti oppure volontari. Ciò è vero solo in pochissimi casi. I dipendenti di no-profit sono professionisti che lavorano ad un fine sociale e come qualunque collaboratore di una società hanno bisogno di un posto di lavoro comodo e confortevole per poter esprimere al massimo le proprie potenzialità. 

Progetto Umanitaria: come arredare l Ufficio per il Terzo Settore

Committente

Associazione del Terzo Settore

Situazione di partenza

Uffici con arredi datati e poco confortevoli.

Esigenze cliente

Il Cliente ha espresso la necessità di avere un posto di lavoro comodo e confortevole che fosse in grado allo stesso tempo di rispecchiare l'autorevolezza di un istituto centenario.

In questo caso un'importante istituzione presente a Milano da piu' di 100 anni aveva bisogno di rinnovare l'arredo ormai datato dando la massima comodità al proprio personale. 

Al contempo gli arredi dei propri uffici dovevano rispecchiare l'autorevolezza di un istituto centenario, ma che sa guardare al futuro.

Scelte progettuali

Gli uffici da rinnovare hanno previsto la collocazione all’interno dello spazio di arredi molto più funzionali di quelli precedentemente presenti .

La necessità primaria è stata quella di individuare le scrivanie, punto focale delle attività dei professionisti volontari, che potessero sfruttare al massimo lo spazio esistente senza creare difficoltà di passaggio.

Sono state pertanto utilizzate delle scrivanie con struttura bianco talco e i piani nichel ad effetto resina spatolata.

I piani hanno una forma a “V” con un angolo a 120 gradi in modo da poter comporre gruppi di postazioni a 3 con superficie molto ampie in grado di sfruttare al meglio gli spazi ristretti.

Rendering progetto spazio 1
Rendering progetto spazio 1
Rendering progetto spazio 2
Rendering progetto spazio 2

 

Gli armadi contenitori di profondità ridotta, con ante scorrevoli per un ingombro minimo, hanno le stesse finiture dell’arredo circostante e sono state utilizzate totalmente per l'archiviazione dei faldoni sfruttando al massimo l'altezza dei locali.

Le sedie operative complete di meccanismo sincronizzato, traslatore della seduta e schienale regolabile in altezza danno un tocco di eleganza grazie alle scocche bianche e i basamenti cromati.

Il modello di seduta utilizzato e' tra i migliori sul mercato e dimostra l'attenzione della dirigenza verso chi, tutti i giorni, porta avanti l'attività sociale.

L'arredamento per ufficio scelto ha soddisfatto le esigenze estetiche e di budget del cliente migliorando la comodità dei propri collaboratori.

Il visitatore che entra all’interno dello spazio viene accolto da un quadro d’insieme omogeneo, di grande impatto ma allo stesso tempo aggraziato, in linea con la visione di un’Associazione centenaria che guarda al futuro e che si occupa non solo degli altri, ma anche dei propri dipendenti.

Materiali/linee utilizzate

  • Atlante in con struttura delle scrivania finitura bianco e piano nichel ad effetto materico;
  • Schermi in metacrilato blu;
  • Poltrone Connect con basamebto cromato e scocche bianche;
  • Armadi serie Remo in abbinamento con le scrivanie.

Se necessitate di maggiori informazioni visitate anche le gallery qui sotto. Nel caso foste interessati a una consulenza personalizzata sulle Vostre esigenze non esitate a contattarci via e-mail oppure telefonicamente. Un nostro tecnico specializzato sarà a vostra disposizione per consigliarvi al meglio.