Armadi Ufficio ad Ante Scorrevoli: tipologie e materiali

Quando parliamo di ufficio non possono che venirci in mente scrivanie sommerse da faldoni, pile di documenti e scartoffie, e lavoratori indaffarati. L’ufficio, specialmente quello delle grandi aziende, è spesso un ambiente frenetico, in cui il tempo sembra scorrere più velocemente.

 

Armadi Ufficio ad Ante Scorrevoli: tipologie e materiali

L’importanza degli armadi da ufficio

Ed è proprio per sfruttare al meglio il tempo, senza perderlo in azioni inutili come la ricerca di documenti nelle famose pile sulla scrivania, che è importante realizzare un ufficio funzionale che abbia un buon sistema di archiviazione.

In uno spazio di lavoro, l’armadio è il complemento d’arredo a cui non si può rinunciare, in quanto tiene a portata di mano la cancelleria e conserva le carte importanti, rendendo l’ufficio molto più ordinato e meno dispersivo.

Utile è classificare i documenti a seconda della frequenza di utilizzo e della tipologia: un armadio ben organizzato permetterà infatti di trovare immediatamente tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Avere un armadio non aiuta solo a mantenere l’ordine, ma anche a custodire documenti sensibili.

Sia che si tratti di un ufficio casalingo o di uno in un contesto aziendale, lasciare in vista documenti particolarmente rilevanti non è saggio perché questi potrebbero essere rovinati da macchie di caffè, persi o essere oggetto di occhiate invadenti.

Per evitare ciò, basta riporre tutto in armadi che, se necessario, possono prevedere la chiusura a chiave.

Perché scegliere un Armadio ad Ante Scorrevoli: spazio ed estetica

Quando si sceglie un armadio, i fattori più importanti da considerare sono:

  • capienza interna (data dalle tue necessità),
  • ingombro esterno, su cui logicamente incide la dimensione della stanza e lo spazio disponibile. 

Se hai a disposizione una stanza dalla metratura piuttosto limitata, la tua scelta dovrebbe ricadere su un armadio ad ante scorrevoli.

Questa tipologia di armadi consente infatti di ridurre lo spazio frontale poiché l’apertura dell’armadio comporta un ingombro nullo, al contrario degli armadi ad ante battenti, per i quali bisogna considerare almeno 80-100 cm in più per l’apertura. L’unico limite è che non potrai aprire contemporaneamente più ante.

La scelta di un armadio ad ante scorrevoli riguarda anche una questione di estetica. Se si confronta un armadio battente ed uno scorrevole, il primo è solitamente suddiviso in più ante, che rendono la figura più evidente e meno “pulita” a causa delle fessure tra le ante.

L’impatto visivo di un armadio con ante scorrevoli è quindi più leggero e piacevole e sarà ottimale per chi ama il design minimal dalle superfici uniformi, anche perché solitamente non è dotato di maniglie.

Ricapitolando, gli armadi da ufficio ad ante scorrevoli sono soluzioni salvaspazio che daranno un tocco di modernità all’ambiente senza appesantirlo.

Armadi Ante Scorrevoli Dedalo Wenghe
Armadi Ante Scorrevoli Dedalo Wenghe
Armadi Ante Scorrevoli Romolo Beige
Armadi Ante Scorrevoli Romolo Beige

L'armadio ad ante scorrevoli Romolo che ottimizza gli spazi e arreda l'ambiente

La progettazione di arredamenti per piccole realtà può presentare insidie cosi come nei progetti più grandi. Questa la descrizione di come siamo riusciti ad ottimizzare gli spazi di una azienda informatica che necessitava di una particolare attenzione nell'estetica visto che gli spazi ricavati per il loro business erano all'interno di un appartamento.

Tipi di ante scorrevoli

I tipi di chiusure scorrevoli sono tre:

  • a sovrapposizione,
  • complanare,
  • e la classica “in luce”.

A Sovrapposizione

Nel primo, molto comune sul mercato, le ante si mantengono sovrapposte di pochi centimetri (dai 4 ai 7cm) per permettere, in fase di chiusura e di apertura, di scorrere le une sulle altre.

I meccanismi che permettono alle ante di rimanere affrancate alla struttura dell’armadio si agganciano all’esterno (sopra e sotto) del mobile, consentendo di sfruttare a pieno la profondità dell’armadio.

Prodotta per la prima volta negli anni ’70, questa varietà di ante scorrevoli deve il suo successo alla sua resistenza negli anni, in particolare i meccanismi durano all’incirca 20/25 anni.

L’unico neo è che le ante sovrapposte creano una sorta di asimmetria, dovuta allo “scalino” tra un’anta e l’altra, comunque in linea con il design moderno.

Armadi ad ante scorrevoli Romolo
Armadi ad ante scorrevoli Romolo

Complanare

Le ante scorrevoli complanari rimangono invece allineate quando l’armadio si trova chiuso.

L’armadio risulta quindi lineare e senza sporgenze. L’impagabile estetica è dovuta a preziosi meccanismi studiati negli ultimi decenni.

Al momento dell’apertura dell’armadio bisogna tirare leggermente l’anta verso di sé e farla scorrere esternamente, e poi chiuderla accompagnandola sul binario.

La natura del meccanismo consente il montaggio di questo solo su armadi grandi, con ante di almeno 150cm di larghezza ciascuna.

Ovviamente il costo degli armadi scorrevoli complanari è superiore a qualsiasi altra tipologia sul mercato. 

In Luce

L’ultima chiusura scorrevole che vedremo è quella “in luce”, senz’altro la più antica. Prevede che le ante vengano montate all’interno della struttura anziché all’esterno, occupando una piccola parte dello spazio interno dell’armadio.

Le ante in luce sono dotate di alcune rotelline che consentono di scorrere lungo binari in metallo.

Questa variante è stata abbandonata col tempo e soppiantata dalle altre due perché oltre ad avere un meccanismo di chiusura/apertura piuttosto antiquato, limita la capienza interna dell’armadio.

L’armadio scorrevole in luce ha però diversi vantaggi: è molto economico, ha durata praticamente infinita, è l’unico tipo di armadio scorrevole inseribile "in nicchia" ed è quindi ideale per chi ha poco spazio disponibile.

Armadi ad ante scorrevoli: Romolo Avana
Armadi ad ante scorrevoli: Romolo Avana
Armadi ad ante scorrevoli: Romolo in versione marrone
Armadi ad ante scorrevoli: Romolo in versione marrone

Armadi ad ante scorrevoli: i materiali

Gli armadi sono disponibili in diversi stili e materiali. Negli spazi di lavoro variano da materiali metallici a quelli in legno.

Lo stile e il materiale vanno scelti in armonia con lo stile dell’ufficio e la funzionalità.

Se avete bisogno di armadi per l’archivio piuttosto robusti e capienti, potete considerare armadi metallici ad ante scorrevoli, i quali sono molto più sicuri e più facili da pulire.

Ancora più resistenti alla deformazione e ad un eventuale scasso sono gli armadi in ferro per ufficio.

Se vuoi scaldare l’ambiente con i toni del marrone, gli armadi da ufficio ad ante scorrevoli in legno sono più estetici e raffinati, ma solitamente più vulnerabili all’umidità ed altri fattori.

Se l’elemento prioritario è l’estetica, si può optare per armadi in laccato o vetro.

L’armadio ad ante scorrevoli è dunque una soluzione vincente, spetta a te decidere il modello e il materiale adatto al tuo “working space”.

Divisione Ufficio propone diversi arredi e accessori per l'ufficio in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. Per saperne di più, contattateci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.