Ristrutturazione Ufficio: alcune idee su cosa fare e come

Impianti inefficienti, un arredamento obsoleto e poco funzionale, un ambiente dispersivo e caotico… La ristrutturazione dell’ufficio non può più essere rimandata. Ma da dove iniziare?

Ristrutturazione ufficio: cosa fare e come

Sono tanti gli aspetti da considerare, molti dei quali richiedono un trattamento specifico, a livello strutturale, impiantistico e di design. Per non sbagliare, affidatevi a un professionista e leggete di seguito i consigli e le idee per ristrutturare l’ufficio che abbiamo raccolto.

Nel mondo lavorativo si sta verificando un cambiamento radicale delle priorità e delle abitudini che investirà necessariamente anche gli spazi che al lavoro sono adibiti. Che si tratti di destinare ex novo a ufficio un locale o di rinnovare un ambiente lavorativo, l’importante è affidare la ristrutturazione dell’ufficio a un professionista. Solo chi si occupa specificatamente di uffici, infatti, sa come intervenire in modo rapido, appropriato e, soprattutto, conforme alle numerose normative, dall’ideazione all’inaugurazione del nuovo spazio.

La fase della progettazione sarà particolarmente importante, perché solo con una pianificazione dei lavori che non lasci niente al caso sarà possibile ottenere ciò che si desidera senza sorprese sgradite. Altrettanto conterà la capacità di coordinare le tante maestranze che contribuiranno alla realizzazione del progetto (elettricista, geometra, idraulico, arredatore, imbianchino, architetto…). Queste dovranno, infatti, necessariamente collaborare tra loro per non ostacolarsi a vicenda e per creare un ambiente integrato e coerente con gli obiettivi dell’azienda.

Nella maggior parte dei casi, l’obiettivo di una ristrutturazione è migliorare la produttività aziendale. Ma sono tanti i modi per farlo e focalizzarli aiuta a capire dove investire il budget.

Ristrutturazione e Progettazione Ufficio
Ristrutturazione e Progettazione Ufficio

Aumentare la sostenibilità dell’ufficio

La sostituzione degli elettrodomestici e degli impianti elettrici, idraulici e di climatizzazione è il primo e fondamentale passo verso un ufficio più ecologico e meno oneroso da mantenere. Esistono ormai in commercio dispositivi e tecnologie intelligenti in grado di ottimizzare i consumi, capaci di attivarsi e disattivarsi autonomamente all’occorrenza e, soprattutto, controllabili da remoto.

Secondo il 2020 Global Status Report for Buildings and Construction della Global Alliance for Buildings and Construction (GABC), il settore edilizio è responsabile del 38% delle emissioni di CO2 mondiali, legate ai suoi alti consumi energetici. La ristrutturazione dell’ufficio può essere un’occasione per dotarlo delle caratteristiche utili a diminuire il suo impatto ambientale, con interventi impiantistici e strutturali.

Altrettanto conta la fase delle opere murarie, in cui si deve prevedere l’isolamento termico e acustico delle pareti e del tetto. Lo stesso vale per le finestre e le porte, con infissi isolanti e a bassa conducibilità termica. Infine, la progettazione degli spazi interni, che dovrà tenere conto dell’esposizione delle stanze alla luce del sole. Tutte queste accortezze contribuiranno anche a rendere più vivibile l’ambiente e, naturalmente, a risparmiare sulla climatizzazione delle stanze e sugli altri consumi.

Ristrutturazione Ufficio e Abbattimento acustico
Ristrutturazione Ufficio e Abbattimento acustico

Aumentare il benessere dei lavoratori

Gli uffici più all’avanguardia prevedono nap room per il pisolino pomeridiano, stanze giochi per i figli dei dipendenti, palestra, cucina e tante altre facilities e servizi. Anche senza raggiungere questo livello, si può rendere più piacevole e più produttiva la permanenza dei lavoratori in ufficio adottando piccoli e grandi accorgimenti.

I Colori per l’Ufficio: quali scegliere e perché

La scelta dei colori per le pareti dell’ufficio e per i suoi arredi può dare vita ad ambienti che parlano in modo differente a chi li frequenta. Sia dal punto di vista del benessere psicofisico sia da quello della brand identity.

Per esempio, l’illuminazione e l’aerazione naturale, la presenza di piante e la scelta di un arredamento ergonomico e funzionale contribuiscono a migliorare la salubrità delle stanze. Tinteggiare le pareti di colori tenui renderà più luminoso e rilassante l’ambiente, ma potreste optare anche per colori decisi che stimolino la creatività e la vitalità. La costituzione di un’area relax, inoltre, darà modo ai lavoratori di dimenticare per un po’ le incombenze e di ricaricare le energie. Mentre una cucina aziendale permetterà loro di mangiare bene risparmiando sul pranzo al ristorante.

Cucina in Ufficio - alcune soluzioni
Cucina in Ufficio - alcune soluzioni

Cucina per Ufficio: trasformare uno spazio in angolo cottura

Uno spazio di lavoro ben progettato ed arredato influisce moltissimo sul benessere di chi ci lavora e quindi su produttività e motivazione. Lo confermano alcune ricerche di Assufficio: le aziende che investono nell’arredo hanno risultati sei volte superiori e aumentano del doppio la redditività rispetto a quelle che non si rinnovano.

Stare al passo con i tempi

Gli open space e gli ambienti ibridi, l’abbandono delle postazioni personali e la flessibilità degli orari sono solo alcuni dei trend che stanno rivoluzionando gli uffici di tutto il mondo. Essere disponibili ad adattare l’ambiente lavorativo alle nuove istanze è indispensabile per non rimanere bloccati in dinamiche obsolete e controproducenti, coniugando gli obiettivi di business alle esigenze dei lavoratori. Ed è anche un modo per dimostrarsi reattivi e innovativi agli occhi di clienti e competitor, differenziandosi e rafforzando la propria immagine.

 

Materiali per Arredamento Ufficio: quali scegliere e perché

La scelta dei materiali per l’arredamento dell’ufficio conta tanto quanto quella del design dei mobili. È un momento chiave per la determinazione dello stile da imprimergli. E lo è di conseguenza per la definizione del messaggio che si vuole comunicare a chiunque vi transiti, ma anche per la creazione di un ambiente confortevole per i lavoratori.

Il boom del lavoro da remoto sperimentato durante la pandemia e la sempre più diffusa necessità di lavorare in team su progetti complessi hanno aperto la strada a una nuova concezione dell’ambiente di lavoro. Internet ha naturalmente giocato un ruolo fondamentale nella trasformazione, mettendo a disposizione dei lavoratori una quantità infinita di strumenti. Spazi fluidi e multifunzionali, integrazione tra aperto e chiuso, postazioni virtuali e scrivanie digitali rappresentano il futuro e, in molti casi, già il presente. Tutte ottime idee per ristrutturare l’ufficio secondo le ultime tendenze, in nome dell’autonomia e della flessibilità, ma, all’occorrenza, anche del co-working e dell’interazione.

Ristrutturazione Ufficio Open Space
Ristrutturazione Ufficio Open Space

Detrazioni e bonus per la ristrutturazione dell’ufficio

I bonus per la ristrutturazione dell’ufficio e le detrazioni introdotte recentemente dallo Stato sono un grande incentivo a procedere con i lavori che stai rimandando da tempo. Innanzitutto, il Superbonus, che concede un’agevolazione fiscale del 110% per gli interventi di efficientamento energetico operati anche su immobili ad uso non abitativo, compresi gli uffici.

Allo stesso modo sono disponibili per i titolari di reddito d’impresa l’Ecobonus e il Sismabonus, con detrazione al 50% (Agenzia delle Entrate, Risoluzione 34/E 2020). Infine, il Bonus Mobili ed Elettrodomestici, che prevede una detrazione del 50% su spesa massima di 10.000 euro. Senza dimenticare che per la ristrutturazione dell’ufficio l’IVA è agevolata al 10%. Il bonus ristrutturazione, invece, è valido solo per gli edifici abitativi (categoria catastale A).

 

Divisione Ufficio propone diversi arredi e accessori per l'ufficio in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. Per saperne di più, contattateci utilizzando uno dei riferimenti sottostanti.